La banca di Russia preoccupato per prassi non di agenzie statali, che ospitano temporaneamente fondi disponibili in banche in difficoltà. Come ulteriori criteri di selezione delle banche partner regolatore offre in considerazione la loro sottoposto a revisione relazione segnalazione e valutazioni. Il primo ministro Dmitry Medvedev ha già incaricato il governo di discutere l’idea di una banca centrale, ha riferito : «Interfax».

La banca centrale nel mese di febbraio, in una lettera al primo vice premier Igor Shuvalov ha sottolineato che la gestione di alcune agenzie governative e organizzazioni adatto alla scelta della banca per ospitare temporaneamente le risorse disponibili formalmente. I requisiti legislativi, corrispondenza che è necessario quando ammissione delle banche ai fondi di agenzie statali, riguardano la banca e tali parametri, come, ad esempio, la quantità di capitale, ma questo non garantisce la sostenibilità finanziaria, indicava la banca centrale.

Come ha riferito una fonte dell’agenzia, all’inizio di agosto il capo della Banca di Russia, Elvira Nabiullina ha scritto Medvedev, che, nonostante la raccomandazione della banca centrale, gli strumenti di agenzie statali sono ancora ospitati nella finanziariamente instabili banche.

Nell’esempio citato per la sistemazione del Fondo di previdenza sociale 900 milioni di rubli in banca «prestito Russo», che entrò nella top 50, ma che tuttavia non ha perso la licenza. In SIF ha riferito che la banca è stato incluso nella lista dei partner della fondazione a seguito di gara, la fondazione rigorosamente rispettato criteri stabiliti e, osservando tutte le procedure di selezione. Tuttavia, questo non ha aiutato a evitare i rischi.

Questa volta la banca centrale ha suggerito al governo di informazioni quando si sceglie una banca usarlo sottoposto a revisione relazione finanziaria, nonché la conformità caratterizzate da un certo livello (quale, nella lettera non è specificato).




CB preoccupato per il posizionamento di denaro di agenzie statali non affidabili banche 14.08.2015