Domenica, 23 ottobre, gli oppositori dell’aborto, tra cui il vicario del monastero Sretensky di Mosca, il vescovo di egor’evsk Tikhon (Shevkunov), considerato «il confessore di Putin», inizierà la maratona per la raccolta di firme per il divieto di interruzione di gravidanza, riferisce «Interfax».

La maratona inizierà con le promozioni in centro di Mosca — a Suvorov piazza. Lei gli organizzatori, in particolare, sono intervenuti il movimento «Per la vita», «Ortodossi volontari», «Quaranta сороков», «una Donna per la vita».

In azioni, secondo l’agenzia, parteciperanno il deputato della Duma di stato, attori famosi, musicisti e scrittori. Tutto in massa all’evento sono attesi circa due milioni di persone.

«Secondo i dati ufficiali, ogni anno in Russia è fatto più di 700 mila interruzioni di gravidanza, le statistiche non aborto — più di cinque milioni di euro all’anno. Facciamo sanguinosi crimini uguali perdite nella Grande guerra Patriottica», hanno affermato gli organizzatori della maratona.

Spiegando in che modo si terrà la maratona, hanno detto che in azioni vedrà la partecipazione di un gran numero di «persone in difficoltà» delle regioni, che dopo l’evento a Suvorov piazza inizierà a raccogliere le firme contro l’aborto nei loro luoghi di residenza.

Attualmente in molte chiese della Russia, su iniziativa del movimento «Per la vita» è la raccolta di firme per una petizione su legislativo divieto di aborto. Al momento, ha raccolto più di 300 mila firme. Solo i promotori di azioni in programma di raccogliere un milione di firme, che poi daranno in organi federali del potere.

In precedenza, la firma per una petizione per vietare l’aborto messo il patriarca di Mosca e di tutta la Rus ‘ Kirill, che ha suscitato un dibattito nella società. Al primate unito il capo del Dipartimento sinodale per le relazioni ecclesiastiche esterne, metropolita Hilarion di volokolamsk, il vescovo di egor’evsk Tikhon (Shevkunov), un paio di deputati della Duma di stato, attori e atleti.

Il tema della lotta contro l’aborto attualizzata dai in Russia nel 2015. Poi, nel mese di gennaio, parlando in ambito Natale parlamentari incontri, il patriarca Kirill ha esortato i legislatori a ritirare interruzione della gravidanza dei sistemi LGS.

Più tardi un simile disegno di legge in Russia hanno fatto Elena Mizulina e Sergei Popov. Il documento ha suscitato un ampio dibattito. Il governo, in particolare, il vice premier della federazione RUSSA urali, hanno votato contro il disegno di legge, e l’altoparlante di Apertura Valentina Matvienko ha nominato il documento estremi.



Gli oppositori dell’aborto, tra cui il «confessore di Putin», ha deciso di raccogliere un milione di firme nel corso di una maratona 23.10.2016