L’amministrazione del presidente degli stati UNITI Donald Trump sta valutando l’introduzione di nuove sanzioni contro la Corea del Nord. Secondo l’alto fonte Reuters, Washington può effettivamente disattivare la COREA del nord dal sistema finanziario globale. Quando preventivo un attacco militare, inoltre, non è escluso, anche se è improbabile.

Il portavoce ha detto che le autorità americane hanno già comunicato la Cina sulla preparazione di nuove sanzioni contro la COREA del nord. Il fatto è che le restrizioni ti lasceranno al le banche e le società che fanno affari con la Corea del Nord, e la stragrande maggior parte di loro — dalla Cina. Si presume che tale mossa degli stati UNITI motiva Pechino più attivamente influenzare la COREA del nord. Come su queste informazioni hanno reagito in Cina, la fonte non ha specificato.

Considerati dalle autorità degli stati UNITI sanzioni nei confronti della Corea del Nord ricordano le restrizioni che gli Stati Uniti un paio di anni fa hanno introdotto nei confronti dell’Iran. In definitiva le sanzioni sono state produttivo: nel 2015 è stato firmato un accordo sulla limitazione del programma nucleare iraniano.

Con la COREA del nord, tuttavia, la situazione è leggermente diversa. Il paese è già da lungo tempo si trova sotto di severe sanzioni, e la sua finanziarie internazionali di comunicazione e senza di quello non troppo vaste. A questo proposito, le misure possono essere più radicale. La Corea del nord è fortemente dipendente dal commercio, che avviene con la mediazione di piccole banche cinesi. Gli stati UNITI possono tagliare da sistema finanziario globale non solo la COREA del nord, ma queste banche.

Anche nell’amministrazione Trump stanno valutando la possibilità di congelamento di tutte le attività estere di Kim Jong-un e dei suoi parenti.

Un’altra fonte Reuters ha detto che il presidente medita anche la variante con lo svolgimento di attacchi informatici e operazioni segrete, per l’indebolimento delle posizioni di Kim Jong-un in paese.

«Tutte queste opzioni non si escludono a vicenda. Il risultato finale è un qualcosa di tutto quanto sopra. Probabilmente, al netto delle operazioni militari», ha detto il portavoce.

Egli ha sottolineato che l’impatto per la Corea del Nord è il più rischioso metodo di esposizione, che può immergere l’intera regione in guerra e provocare enormi perdite di in Giappone, Corea del Sud, ma anche tra le decine di migliaia di soldati americani, con sede nei paesi alleati.

Consigli su come risolvere il problema della corea del nord in questo momento si stanno preparando consigliere di Trump per la sicurezza nazionale, il tenente generale delle forze di terra Herbert Макмастером. Si prevede che il presidente riceverà il documento pronto nelle prossime settimane. Probabilmente questo accade prima di un incontro con il presidente Xi Jinping all’inizio di aprile.

Lo scorso fine settimana in Corea del Nord hanno superato le prove di un nuovo motore a razzo. Kim Jong-un ha dichiarato che la condotta lancio è stato «il più grande evento di importanza storica» e «presto tutto il mondo lo capirà». Trump, commentando la prova, ha detto che la COREA del nord si comporta «molto male». Come dichiarava Reuters, gli esperti ritengono che i nuovi sviluppi della Corea del Nord sono puntati su disegno di un attacco missilistico Negli Stati uniti.



Gli stati UNITI preparano nuove sanzioni contro la Corea del Nord, che possono «tagliare» dal suo sistema finanziario globale 21.03.2017