Qualsiasi forza di pace nella parte orientale dell’Ucraina dovrebbe avere un ampio mandato, compreso il loro bisogno di mettere sul confine russo-ucraino. Su questo briefing per i giornalisti stranieri, ha detto il portavoce del dipartimento di stato degli stati UNITI Heather Нойерт. La russia si prepara a depositare al consiglio di sicurezza delle nazioni unite una risoluzione per миротворцах, ma il loro campo di lavoro è limitato.

«Riteniamo che l’eventuale introduzione di una forza di pace delle nazioni unite a est dell’Ucraina — è un’idea che vale sicuramente la pena di esplorare. Consideriamo questo come un potenziale strumento per proteggere i cittadini ucraini, indipendentemente dalla loro etnia e nazionalità. Consideriamo questo come un possibile percorso per il recupero della sovranità ucraina e l’integrità territoriale», — cita Нойерт il fatto quotidiano.

Il portavoce del Dipartimento di stato americano ha sottolineato che «tali forze devono avere un ampio mandato per garantire la pace e la sicurezza in tutto il territorio dell’Ucraina, fino al confine con la Russia, con l’obiettivo di evitare di guadagno o di istituzionalizzazione delle divisioni all’interno dell’Ucraina». Secondo lei, gli altri paesi europei d’accordo con Washington in questa materia.

«Il nostro obiettivo è semplice — vogliamo recuperare ucraina e l’integrità territoriale e proteggere gli ucraini, indipendentemente dalla loro religione, etnia o lingua. Noi crediamo che la situazione della sicurezza è importante migliorare come primo passo. Abbiamo più volte sollecitato la Russia di fornire un vero e sostenibile cessate il fuoco» — ha sintetizzato, affermando la necessità di una deviazione «armi pesanti» e consentire l’accesso agli osservatori internazionali.

Il portavoce del dipartimento di stato ha anche ricordato che Washington sostiene ancora il lavoro «normanna quartetto» (Russia, Ucraina, Germania, Francia).

Il presidente Russo Vladimir Putin, il 5 settembre in una conferenza stampa a conclusione del vertice BRICS ha riferito che la Russia farà al consiglio di sicurezza delle nazioni unite una risoluzione sul posizionamento di forze di pace delle nazioni unite sulla linea di contatto nel Donbass per garantire la sicurezza del personale dell’OSCE. Con questo, ha sottolineato che la collocazione delle forze delle nazioni unite, forse solo dopo la dissipazione di armi e per la negoziazione di questo problema con i rappresentanti dei separatisti di DONETSK.

L ‘ 11 settembre in una conversazione telefonica con il cancelliere TEDESCO Angela Merkel, il presidente Russo ha accettato che il software di protezione degli osservatori dell’OSCE ооновцами può essere effettuata non solo sulla linea di contatto dopo il ritiro di forze e di mezzi di entrambe le parti, ma anche in altri luoghi.



Il dipartimento di stato ha esortato a mettere pace al confine tra Ucraina e Russia 14.09.2017