Il servizio di sicurezza federale ha intervistato l’ex capo del servizio di sicurezza Ucraina pietro Poroshenko, condannato all’ergastolo per l’organizzazione di omicidi. L’avvocato del condannato Xenia Костромина ha detto che la posizione del suo cliente non è cambiata, passa il fatto quotidiano.

«L’interrogatorio ha avuto luogo. La posizione di Tony Vladimirovich non è cambiata — si ritrova illegalmente detenuti e non, coinvolti a qualsiasi tipo di reati a suo carico», ha detto lei.

In questo Костромина non ha chiarito, nell’ambito di un procedimento penale è stato interrogato Pichugin, riferendosi alla sottoscrizione di un accordo di riservatezza. Il commento ufficiale da parte delle forze dell’ordine fino a quando anche non segnalati.

In precedenza, una fonte di «Interfax», familiarità con la situazione, ha riferito che Pichugin è testimone di un caso di omicidio, intentata contro l’ex capo della Yukos Mikhail Khodorkovsky. «Pichugin passa il testimone, in questo caso — sull’organizzazione dell’omicidio nel’ 98 anno del sindaco di Nefteyugansk Vladimir Petukhovo. Deve essere interrogato per la procedura di fissare la sua testimonianza», — ha riferito il portavoce.

L’ho detto e Костромина 6 luglio. Lei ha osservato che Pichugin portato nel CARCERE di Lefortovo per la procedura di fissare la sua testimonianza di un nuovo procedimento penale nei confronti di Mikhail Khodorkovsky. Lo stesso ex capo della Yukos, ha affermato che Poroshenko ha messo pressione. Secondo Khodorkovsky, rappresentanti di agenzie di sicurezza «ha minacciato che, se non darà testimonianza, atto a soddisfare gli organizzatori del processo, arrestato suo fratello».

Pichugin è stato definitivamente condannato nel 2007 per l’organizzazione dell’omicidio del sindaco di Nefteyugansk Vladimir Petukhovo, ma anche da una serie di omicidi. È rinchiuso nel carcere di ergastolani «Nero delfino» nella regione di Orenburg. Nell’autunno del 2015 Pichugin presentato una richiesta di clemenza al presidente della federazione RUSSA Vladimir Putin. Nel mese di giugno 2016 reso noto che il condannato ha rifiutato di clemenza. Il Cremlino ha dichiarato che non ne sanno niente, e hanno ipotizzato che la mozione è stata respinta in una fase precedente.

L’omicidio di Vladimir Petukhovo avvenuta il 26 giugno 1998. Prima della sua morte, il sindaco ha accusato la YUKOS è che la società non paga le tasse nel bilancio locale, la città ha iniziato le interruzioni con lo stipendio e il lavoro dei servizi pubblici. Nel mese di giugno 1998 Galli in segno di protesta, ha annunciato lo sciopero della fame, che ha smesso dopo le promesse del governatore di Khanty-Mansi AO Alessandro Filipenko a prendere le misure. Dopo pochi giorni Galli è stato colpito dalla macchina.

Il FSB ha intervistato pietro Poroshenko, la posizione dell’ex capo del servizio di sicurezza della Yukos non è cambiata 13.07.2016