Il patriarca di Mosca e di tutta la Rus ‘ Kirill, il 6 settembre ha celebrato la divina liturgia nella Chiesa cattedrale della capitale Chukotka e ha invitato gli abitanti di questa regione memorizzare tradizionali per l’ortodossia concetto di moralità, di bene e di male, per non diventare portatori «di qualcun altro giogo», passa il fatto quotidiano.

Questo è stato il primo nella storia della visita del primate della chiesa ortodossa Russa (ROC) in Anadyr. Nel tempio e le sue mura si sono riuniti circa un migliaio di persone. Nella cattedrale sono presenti e governatore della Chukotka Romanzo Копин.

«Per tutti noi ci sono le idee degli altri, l’esperienza altrui, che può essere estraneo il giogo. Un giogo che non è ciò che è contrario a Dio questa la natura morale dell’uomo», — ha detto il patriarca.

Secondo lui, la capacità di persone di culture diverse con l’infanzia di distinguere tra il bene e il male e di fare il giusto processo deve essere per gli scettici la prova dell’esistenza di Dio, investito in persona questa capacità.

Spesso, tuttavia, oggi con la globalizzazione le persone stanno imponendo estraneo il concetto di moralità, размывающие confine tra il bene e il male, ha detto il primate.

«Quando il peccato sembra essere come la santità, il male come il bene, l’uomo perde differenza dell’animale, distrugge una sottocartella di Dio nella sua anima e la mente di un programma. Ma il peccato più grande, quando si applicano i pensieri e le parole che distruggono la natura morale dell’uomo, allora diventiamo portatori di qualcun altro giogo», ha spiegato.

Qui inizia la patria

«Su luoghi come il ritorno sulla terra, si può dire che qui inizia la patria — qui sorge il sole, — ha sottolineato il capo della ROC. — E qui è molto intenso sviluppare la vita religiosa delle persone, deve essere la preghiera, che si diffonde poi in tutta la Russia e il mondo intero. Questa preghiera deve essere la prima non solo per posizione geografica di questo tempio, ma anche al potere di persuasione, per la bellezza spirituale».

Dopo la liturgia, il patriarca ha regalato duomo di Чукотской diocesi icona della Madonna «roveto ardente», che con la sua benedizione trasferito il personale regionale di protezione civile, presenti alla celebrazione.



Il patriarca Kirill ha invitato i residenti della Chukotka non appendere su di sé un giogo 07.09.2016