Il Pdl riassunto tenutosi la scorsa domenica, unico giorno di referendum locale per самообложению cittadini. Secondo le stime della repubblica CEC, nella maggior parte dei villaggi e nelle piccole città, gli abitanti hanno deciso di chip 100-1000 di rubli per l’illuminazione di strade, costruzione di strade e la costruzione di cimiteri. Sotto самообложением si intendono i pagamenti una tantum di abitanti, progettati per affrontare questioni specifiche.

Referendum sono riconosciuti detenute a 858 insediamenti, fallito — in 14 villaggi, dove l’affluenza si è rivelata al di sotto del 50%. Come scrive il quotidiano «Kommersant», le autorità sostengono che la votazione si è svolta su base volontaria, tuttavia, i rappresentanti di «Voce» e l’opposizione ritengono che la popolazione costretti ad una doppia imposizione.

Secondo i «Tartari-Inform», tutto è stato apertamente 1706 seggi elettorali. Il «popolo di voto» sono stati organizzati soprattutto nei villaggi, e anche in 20 aree urbane. Al voto hanno partecipato 569 589 uomo — 66,26% del numero totale degli elettori.

In particolare, in Bolgar i locali hanno sostenuto l’iniziativa di raccogliere 300 rubli per la «costruzione di luoghi di ricreazione di massa della popolazione», in Laiševo hanno espresso la volontà di raccogliere 500 rubli per la costruzione, riparazione e manutenzione rete stradale. Gli abitanti della città Urussu votato per asfaltatura della strada del cimitero — tutti sono invitati a consegnare 300 rubli.

Allo stesso tempo nel villaggio Шеланга Верхнеуслонского quartiere gli abitanti rifiutarono di pagare 600 rubli per la costruzione di strade di accesso al cimitero e la costruzione di una molla. E in Новоильмовском insediamento Черемшанского zona 83,5% dei partecipanti al referendum hanno votato contro il versamento di un migliaio di rubli per la realizzazione di due cimiteri.

Il programma per самообложению dei cittadini si realizza nella repubblica dal 2013, riferisce Inkazan. La popolazione con il suo aiuto, raccoglie denaro per la soluzione di problemi urgenti. Per tutto il tempo di funzionamento del programma ha investito più di 2,8 miliardi di rubli tenendo conto di prove in tatarstan sussidi.

Come le note di «Kommersant», per legge, questi referendum attivano gli stessi residenti. In realtà il voto di organizzare le autorità locali e il governo del Tatarstan li supporta. Per ogni rublo, montato in questo modo, il Ministero delle finanze del Tatarstan evidenzia comune opzionale a quattro rublo. Il referendum non passano solo nelle grandi città, compresa la capitale della repubblica di Kazan’.

Quando i cittadini spesso evitano di decisioni prese al referendum. Il potere del Tatarstan previsto di introdurre sanzioni per mancata esecuzione di una decisione di un referendum, ma fino a quando il Consiglio di stato della repubblica ha rinviato l’adozione di questo disegno di legge. In precedenza, il presidente Vladimir Putin ha elogiato la pratica самообложения il Pdl e ha proposto di applicare l’esperienza in altre regioni.

Rilevata la correlazione tra la partecipazione e la presenza di osservatori

Nei villaggi del Tatarstan, dove l’affluenza alle urne ha dimostrato di essere inferiore al 50%, per il voto hanno osservato i rappresentanti del movimento «la Voce», in collaborazione con gli attivisti di stato maggiore Alexei Navalny, e anche i sostenitori della «Mela» e Parnassus. Come ha detto di «Kommersant» coordinatore «Voce» di Michael Tikhonov, è stata fissata la dipendenza della partecipazione alla disponibilità di osservatori in zone dove sono stati, affluenza bassa, dove non c’era — alta. Gli osservatori hanno trovato diversi disturbi, tra cui possibili ripieno e l’emissione di un elettore pochi voti.

La scorsa lunedi conferenza stampa all’hotel «Ibis» gli attivisti del movimento «la Voce», Associazione di osservatori del Tatarstan e personale in Serie da Kazan, Mosca, Ekaterinburg e altre città hanno riferito sui fatti di brogli nei seggi elettorali N1177 e N1186 in Buinsk, scrive il quotidiano «il messaggero a Kazan, in russia».

E su un terreno di organizzare un referendum sull’самообложении N1303 nel villaggio di Alta Montagna, gli osservatori hanno scoperto che i membri della commissione elettorale ha riferito sull’adozione di una dichiarazione orale il voto a domicilio da избирательницы, che è già morta.

Secondo il coordinatore della rete degli uffici regionali dell’associazione in difesa dei diritti degli elettori «Voce» di Vitali Аверина, «la Voce» si prefigge il compito di chiudere gli osservatori di tutti i seggi elettorali del Tatarstan per l’elezione del presidente della Russia, che si terranno nella primavera del 2018.



Il Pdl che l’esito del referendum per самообложению: i cittadini di chip in un cimitero e la strada 21.11.2017