Il procuratore generale degli stati UNITI (e ‘ il capo dipartimento di Giustizia americano) Jeff Сешнс durante le audizioni in commissione giudiziaria della camera dei rappresentanti del congresso ha detto che ha ricordato la riunione con la partecipazione dell’ex consigliere di Donald Trump per la politica estera di George Пападопулосом, che è coinvolto in un’indagine legami della campagna elettorale del presidente degli stati UNITI con le autorità russe.

Come riferisce la CNN, Сешнс improvvisamente ricordato dell’incontro, durante il quale Papadopoulos ha detto su di lui «russi relazioni» per l’organizzazione dei negoziati tra la Russia e il presidente della federazione RUSSA Vladimir Putin. Se in precedenza il procuratore generale degli stati UNITI ha insistito sul fatto che non ha mai sentito parlare di dialogo tra la sede elettorale e funzionari russi.

Tuttavia Сешнс ha sottolineato che non ha mai tradito e non indotto in errore il congresso a proposito di contatto del personale di Trump con i rappresentanti della federazione RUSSA. «Ho sempre detto la verità. E ho risposto a tutte le domande che mi sono state poste, per quanto mi ha permesso di memoria», ha spiegato.

Inoltre, Сешнс ha detto che non ha discusso con l’ex consigliere del presidente per la sicurezza nazionale Michael Flynn dettagli dei contatti con l’ex-ambasciatore della federazione RUSSA a Washington Sergei Кисляком.

«Nel 2016 mi sono incontrato con circa 25 ambasciatori. Ho avuto un incontro con Кисляком nel mio ufficio. Non mi ricordo e non credo che discusso i dettagli di questi contatti con Flynn», ha sottolineato.

L’altro giorno il quotidiano Politico ha riferito che il misterioso cittadino della Russia, che si incontrava con l’ex consigliere di Trump per la politica estera di George Пападопулосом sotto vista nipote del presidente della federazione RUSSA, si chiama Olga Vinogradov.

Secondo la pubblicazione, il nome di una donna, presumibilmente ha promesso, secondo Papadopoli, durante la campagna elettorale per organizzare un incontro di Trump con il leader russo, si è appreso gli investigatori che stanno indagando presunta l’intervento della Russia in elezioni americane.

In precedenza è stato riferito che nel 2016 Пападапулос tenuto riunioni con persone che hanno gravi comunicazione con le autorità russe. Così, nel marzo del 2016 ha incontrato a Londra con 57 anni, professore di origine maltese, direttore della London academy of diplomazia Joseph Мифсудом, che lo presentò con россиянкой.

Papadopoulos è stato arrestato nel mese di luglio nell’ambito di un’inchiesta su un caso di intervento della federazione RUSSA nelle elezioni del 2016. È accusato di collusione e falsa testimonianza nell’ambito di un’inchiesta relazioni Trump con la Russia.

In estate i MEDIA americani hanno scritto che già l’ex ambasciatore Russo negli stati UNITI Sergei Kislyak discusso le questioni relative alla campagna elettorale di Trump, con il suo consigliere, e ora il procuratore generale Сешнсом. Tuttavia, dopo questo divenne noto al grande pubblico, Сешнс ha detto che non ha intenzione di lasciare l’incarico per le informazioni divulgate.

Il procuratore generale degli stati UNITI in precedenza ha più volte dichiarato di non aver mai discusso con i rappresentanti russi corso della campagna elettorale. A causa di incontri con Кисляком, tuttavia, egli si ritirò dalle indagini russe relazioni ambiente Trump e l’eventuale influenza della RUSSIA in campagna elettorale. Ora di questo si occupa assegnato спецпрокурор Robert Mueller.

Nel mese di giugno, nel corso di un’audizione al congresso , il procuratore generale ha detto che poco si ricorda di incontri con Кисляком. Egli ha sottolineato che il giorno prima di un incontro con l’ambasciatore della Russia ha parlato con l’ambasciatore di Ucraina e poi ha chiesto Кисляка sull’annessione della Crimea, ma quel «non ammesso violazioni». Alla domanda del senatore John Mccain sul discusso con Кисляком problemi di sicurezza, Сешнс ha risposto: «Possiamo discutere di questo. In realtà non mi ricordo».

In precedenza, in un’intervista al quotidiano The New York Times Trump aspramente criticato Сешнса per la decisione di allontanarsi da un’indagine sul cosiddetto intervento della federazione RUSSA nelle elezioni presidenziali americane del 2016. Il presidente degli stati UNITI poi ha detto che non aveva nominato il suo capo del ministero della Giustizia, se avessi saputo che questo accadrà.



Il procuratore generale degli stati UNITI improvvisamente ricordato della riunione di stato maggiore Trump sul tema «russi relazioni» 15.11.2017