Nel quartiere dei musei-la fiera di Mosca «la Nuova Gerusalemme» alla vigilia, viene inaugurata la mostra «la penisola del monte Athos. Sacro Monte», preparata in occasione del 1000 ° anniversario russo presenza sulla penisola.

L’esposizione comprende opere di pittura, grafica, smalti, mosaico, scultura e foto artistiche. Tutti hanno eseguito russi da artigiani per diretta esperienza, ricevuti dal pellegrinaggio al Sacro monte. Tuttavia, come sottolineano gli organizzatori dell’esposizione, di particolare interesse per i visitatori causerà il lavoro dei monaci dell’athos, che hanno partecipato all’inaugurazione.

«Colui che non sa che cosa è la bellezza, non può essere considerato un cristiano. Pane resuscita ciò che è morto, e la bellezza nutre amore», citato da RIA «Notizie» sergio Хиландарского monastero di sant’Anastasia (Топоузиса).

E l’ex протоэпистат (capo spirituale) monte Santo, ieromonaco Simeone Диониссиатский chiamato presentato alla mostra di reperti di un patrimonio importante per il monte Athos. Essendo personalmente familiarità con la maggior parte degli artisti coinvolti in essa, è certo che il loro lavoro saranno in grado di trasmettere l’atmosfera unica dell’unità ortodossa, per molti secoli, continua a афонских dimore, e causerà un grande interesse tra gli abitanti di Mosca e.

«Il patriarca Nikon, per volontà di Dio, che è stato in grado di replicare il tempio del santo Sepolcro abbiamo Истринской terra, e vediamo Novo di Gerusalemme monastero. Ecco Athos mai realizzare altrove non succede. Solo opere d’arte di перекидывают per noi il ponte sul monte Santo. Tanto più che molti dei luoghi che hanno visto i partecipanti al progetto, raramente vedono i pellegrini», — ha sottolineato nel suo discorso, il capo dell’amministrazione dell’Istria, di distretto, regione di Mosca Andrea Дунаев.

Ha ricordato che il Patriarca di Mosca e di tutta la Russia Kirill, nel mese di maggio durante il suo pellegrinaggio visita al monte Athos ha chiamato il mio Santo monte «la culla spirituale del popolo russo», e ha espresso la convinzione che è dedicato афонским santuari mostra contribuirà a rafforzare culturali, storici e вероучительные di comunicazione della penisola con la Russia.




In подмосковном Nuova Gerusalemme, è possibile vedere il lavoro dei monaci-artisti del monte Athos 06.06.2016