Il vice capo dell’amministrazione del presidente dell’Ucraina (APU) Costantino Eliseo ha detto ai giornalisti che significa «formula Makron», che alla vigilia ha detto il leader ucraino Petro Poroshenko, al termine dei negoziati con il collega francese Francese Макроном a Parigi.

Eliseo ha detto in un commento all’agenzia «Interfax-Ucraina», che Macron ha proposto ai leader dei paesi partecipanti «normanno formato» (Ucraina, Germania, Francia, Russia) concordare pratici specifici passi verso la realizzazione degli accordi di minsk per risolvere la situazione nella parte orientale dell’Ucraina.

«Oggi c’è un accordo che, in un prossimo futuro, preferibilmente prima del vertice di «venti» (il vertice del G-20 si terrà il 7-8 luglio in tedesco di Amburgo. — Ca. NEWSru.com), una conferenza telefonica leader «normanno formato» con la partecipazione di dirigenti CMM dell’OSCE (Speciale di monitoraggio missione dell’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa. — Ca. NEWSru.com). Con questo si intende che la conversazione leader deve essere soggetto, a lungo preparato e orientato verso una soluzione efficace di problemi urgenti in materia di sicurezza sul Donbass», — ha detto Eliseo.

La stampa occidentale ha apprezzato: «Questa estate di Pietro Poroshenko»

Eliseo ha sottolineato che si tratta di preparare insieme appropriato di priorità di domande che si potrebbe presentare all’esame dei capitoli del «normanna quartetto». In cui queste domande — come ottenere il pieno rispetto del cessate il fuoco, consentire il libero accesso CMM OSCE a tutti controllate separatisti zone di Donetsk e Lugano aree, garantire la sicurezza degli osservatori internazionali, di allevamento, di parti e derivazioni di macchinari pesanti, di creare le condizioni per il ritiro delle truppe russe e le armi con il territorio occupata di Polizia e, naturalmente, di liberare gli ostaggi.

Un elemento importante di queste proposte è quello di diventare la cessazione di «annessione strisciante» di Polizia da parte della Russia e creare le condizioni per una graduale ripresa l’Ucraina, la sua integrità territoriale, ha aggiunto il vice capo di APU.

«Cioè la cosiddetta formula di Makron prevede la collaborazione di un lavoro mirato, per mezzo di piccoli, ma concreti passi di assicurare la piena attuazione degli accordi di minsk. Quando c’è la consapevolezza che la soluzione di questioni chiave del cosiddetto pacchetto sicurezza degli accordi di minsk è una priorità», — ha sottolineato l’Eliseo.

Secondo lui, durante i negoziati, il presidente Francese, «ha riconosciuto che è necessario dare un nuovo impulso нормандскому processo negoziale, per portarlo fuori da uno stato di stagnazione».

Poroshenko a Parigi ha annunciato un nuovo piano.

In precedenza Poroshenko, al termine dei negoziati a Parigi ha detto che i progetti possibili soluzioni «normanno formato», «forse si chiamerà «formula Makron». «Saremo in grado di presentare alla società un piano di raggiungere la pace e деоккупации est dell’Ucraina», — ha detto.

Macron, da parte sua, ha chiamato fatto ben noto che la Russia sostiene l’aggressore in Ucraina, e ha dichiarato che «la Francia non riconosce l’annessione della Crimea, la Russia». «Non dobbiamo abituarci a non conformità di accordi in Ucraina», — ha detto Macron, avendo in mente la Russia.

Tuttavia, egli ritiene che la necessità di non avviare il processo di insediamento fin dall’inizio, e continuare a lavorare in un letto, con il coinvolgimento di monitoraggio dell’OSCE: «dobbiamo andare avanti, di non avviare l’intero processo di prima, non ridistribuire le basi di questo processo, e di continuare a lavorare».

Anche Macron ha riferito che Poroshenko ha confermato l’intenzione di continuare il processo in formato «normanna quartetto», e che i colloqui si terranno a fine giugno o inizio luglio.

Quando questo leader francese ha aggiunto che è stanco, che questi incontri non hanno risultati concreti, e ha invitato i partecipanti del «quartetto» di fissare sulla carta i prerequisiti che devono eseguire le parti in conflitto in Transcarpazia: per ottenere il ritiro delle truppe e la liberazione di tutti gli ostaggi. Macron ha precisato che la soluzione proposta da loro Poroshenko, è già stato indicato loro il presidente russo Vladimir Putin.

In risposta, il portavoce del presidente RUSSO Dmitry Peskov ha detto che il Cremlino non è d’accordo con la formulazione di Makron, che ha definito la Russia «aggressore» in ucraino conflitto.

Tuttavia, secondo Peskov, questa situazione non pregiudica la finestra di dialogo «normanno». Presto potrebbe avvenire una conversazione telefonica «normanno», tale possibilità è studiata per via diplomatica, ha riferito il portavoce del cremlino.

L’ultimo incontro dei leader «normanna quartetto» si è svolta nel mese di ottobre 2016 a Berlino, i due hanno concordato sulla preparazione di un piano per risolvere nel Donbass.

In precedenza nel mese di giugno Poroshenko, che era in visita a Washington, ha dettoche ottenuto il «fantastico» supporto Ucraina Gli stati Uniti. In un incontro con il segretario di stato USA Rex Тиллерсоном il leader ucraino ha presentato proposte per un più attivo coinvolgimento degli stati UNITI per risolvere il conflitto nel Donbass.



L’amministrazione Poroshenko hanno rivelato i dettagli di «formula Makron» per risolvere il conflitto in Transcarpazia 27.06.2017