Il primo ministro della federazione RUSSA Dmitry Medvedev ha proposto al suo collega bielorusso Andrei Кобякову dopo un incontro a Minsk per discutere i problemi accumulati in relazioni economiche tra i due paesi. Il capo di gabinetto della Bielorussia, a sua volta, ha ammesso che ci sono una serie di momenti di discussione per cui è necessario il coinvolgimento di persone secondo luogo stati, passa RIA «novosti».

«Abbiamo fatto un grande evento per la linea di unione Eurasiatica, e ora hanno la possibilità di trascorrere bilaterale evento, parlare sullo stato attuale delle nostre relazioni, attività economiche esistenti tra i due stati, parlare di arretrato di problemi — che realmente sono, e anche parlare di prospettive — anch’essi sono» — ha detto Medvedev.

Dopo l’incontro con Кобяковым russia, il primo ministro ha anche proposto di delineare i piani per il futuro, tenendo conto della situazione socio-economica. «Sono sicuro che con il reciproco desiderio possiamo trovare le uscite delle più diverse situazioni, che affrontano i nostri paesi. E io e i miei colleghi pronti a discutere di tutte le questioni», ha aggiunto.

Il primo ministro della Bielorussia, a sua volta, ha ammesso che «ci sono una serie di questioni rilevanti, che abbiamo bisogno di discutere». «I nostri paesi tradizionalmente reciprocamente vantaggiosa cooperazione economica e commerciale, ma ci sono una serie di momenti che si sono accumulati, e che richiedono una partecipazione a livello di primi ministri per la loro soluzione», — ha sottolineato Кобяков.

Alla vigilia del vice premier del governo RUSSO Arkady Dvorkovich ha dettoche la Bielorussia fino a quando non ha elencato Russia fondi per il gas. «Non sono elencati, perché, come avevamo detto, questo dovrebbe essere interfacciato con la firma di accordi su alcuni altri argomenti. Che non è stato ancora firmato, quindi i soldi non sono elencati. È coniugato domande solo», ha sottolineato.

Ricordiamo, dopo aver globale caduta dei prezzi dell’energia Minsk chiamato equo il prezzo di dotazione in Bielorussia gas russo pari al 73 dollari per 1000 metri cubi (ora il prezzo per la Bielorussia è di 132 dollari). Sono in corso negoziati con l’autunno dello scorso anno. Da gennaio Minsk ha cominciato a pagare per le forniture di gas russo in pieno, e Mosca più tardi, sullo sfondo di una disputa sul gas ha ridotto le forniture di petrolio in Bielorussia. L’ultima volta che la Bielorussia ha promesso di trasferire l’importo del debito per il gas russo venerdì, 21 ottobre.

Il 10 ottobre il presidente della Bielorussia Alexander Lukashenko ha dettoche Minsk e Mosca risolto la questione in materia di approvvigionamento energetico. A Minsk, poi ha annunciato che la Russia ripristinare vecchi volumi delle forniture di petrolio bielorussa lato, ridotti dall’inizio di quest’anno, mentre la Bielorussia annulla la decisione di aumentare le tariffe per il transito del petrolio.

Lo stesso giorno, il primo ministro Russo Dmitry Medvedev ha dettoche i prezzi del gas per la Bielorussia rimarranno allo stesso livello, e che di sconti non previsti.

Nel mese di luglio, il ministro dell’Energia Russo Alexander Novak ha detto che il debito Bielorussia per il gas è di 270 milioni di dollari. Minsk debito non riconosciuto, dichiarando di ingiustizia del prezzo contrattuale. La russia ha insistito, che prima di ritirarsi disaccordo il pagamento deve essere effettuato sulle nostre condizioni.

In estate la Russia ha tagliato le forniture di petrolio in Bielorussia nel terzo trimestre a 2 milioni di tonnellate rispetto al già previsto volume. Secondo Alexander Novak, liberate quantità di petrolio andati all’esportazione in paesi stranieri «al fine di riempire il bilancio della federazione RUSSA, così come la fornitura di petrolio in Bielorussia sono al duty-free base».



Medvedev ha proposto alle autorità della Bielorussia discutere «i problemi accumulati» nelle relazioni tra Mosca e Minsk 28.10.2016