Il difensore italiano «Spartacus» di Salvatore Bocchetti lega la sua vita con la Russia e l’intenzione di ottenere un passaporto Russo. Nel mese di gennaio 2017 31 anni, il calciatore ha rinnovato il contratto con «Spartacus» fino al 30 giugno 2020.

«Sono pronto a ottenere un passaporto russo, ma ancora non ha fatto per niente. Mia moglie dice che mi darà il suo compleanno. Ho una moglie russa, i miei figli sono nati qui. In futuro sono, naturalmente, associo la sua vita con la Russia», — ha detto l’italiano.

Il primo club di Bocchetti in Russia è stato Rubin kazan, con cui il difensore ha firmato un contratto nell’estate del 2010. In «Spartacus», si è trasferito nel mese di gennaio 2013. Nel mese di maggio 2014 un italiano sposato con due Katerina Мальцевой. Nel mese di settembre 2014 la coppia ha un figlio di Mario, e nel mese di luglio 2016 — figlia Grace.

«Certo, «Spartacus» per me non è solo un luogo di lavoro. Questo è qualcosa che mi piace. «Spartacus» per me è la famiglia, qui ho trascorso la maggior parte della sua carriera», ha detto la fonte il fatto quotidiano.

Ha assicurato che è riuscito a sentire l’integrità confronto con il CSKA mosca e non è pronto a passare in army club, anche se gli viene offerto un aumento di stipendio.

«Questo equivale a dire che hai una moglie, e tu in segreto da lei esci con qualche altra ragazza. Ho immaginato non posso», — ha spiegato il giocatore.

Secondo un italiano, avrebbe accettato di sostenere la squadra, dato rende podio, se ne ha la possibilità. «Certamente. Sul podio è un buon urlare e sfogare le proprie emozioni. Quando non sto giocando, e guardo le partite in tv, io lo faccio molto emotivamente», ha concluso il calciatore.

Prima di trasferirsi in Russia Bocchetti ha agito per italiani «Ascoli», «Virtus Lanciano», «Frosinone» e «Genoa». Esordisce in Italia il difensore ha partecipato in cinque partite nel 2009-2010.



Moglie italiana di un difensore di «Spartacus» ha promesso di donare il calciatore passaporto russo 13.01.2018