Una raffica di telefonate anonime sull’estrazione mineraria di edifici nelle città russe arrivato a Mosca. Nella capitale russa per un giorno sono stati evacuati quattro ferroviaria, edifici MGIMO e REU. Plekhanov, e anche diversi centri commerciali. Secondo le prime stime, a causa delle azioni di «terroristi di telefono» perdite di uomini d’affari hanno superato i 170 milioni di rubli, scrive The Bell.

A Mosca a causa di messaggi inerenti esplosivi dispositivi, in particolare, sono stati evacuati Kiev, Leningrado, Yaroslavsky e la cattedrale di Kazan, stazioni ferroviarie, hotel «Azimut Hotel», «Stellata», «Spazio», una serie di istituti di istruzione superiore, centri commerciali e centri commerciali, tra cui GUM.

Le più grandi perdite dirette a causa di false chiamate subito i centri commerciali. In una conversazione con i giornalisti una delle capitali consulenti immobiliare valutato fatturato annuo da locazione più grande di sfollati centri commerciali — «Metropolis» a «Voykovskoy» — fino a 5 miliardi di rubli all’anno. Il fatturato di «Афимолла», i visitatori che anche evacuati, nel 2016 pari a 50 milioni di dollari (3,4 miliardi di rubli).

Pertanto, il servizio entrate «Metropolis» e «Афимолла» è di 13,7 milioni di rubli e 9,3 milioni di rubli, rispettivamente. Se i centri commerciali di inattività perdono solo la parte di reddito che viene pagato come percentuale del fatturato degli inquilini, gli stessi negozi di perdere tutti i soldi.

Secondo i dati preliminari, a seguito di attività di bulli, распространивших falsi messaggi inerenti esplosivi dispositivi, gli inquilini «Metropolis» e «Афимолла» hanno subito perdite pari a 100 milioni di rubli, e 70 milioni di rubli, rispettivamente, note di edizione.

Ondata di falsi «минирований» in Russia è iniziata il 10 settembre e non si placa già il quarto giorno. I primi sotto l’evacuazione colpito edifici amministrativi di Omsk, quindi di persone evacuate da centri commerciali, stazioni ferroviarie e le scuole sull’isola di Sakhalin, in Russia, a Venezia, Sterlitamak, Brescia, Sassari, Magadan, Perm, Arkhangelsk.



Negozi di Mosca hanno perso milioni di rubli a causa di una ondata di falsi messaggi di attacchi terroristici 14.09.2017