Il presidente russo Vladimir Putin in un incontro con il ministro della difesa L’Occidente ha espresso la speranza che contro i terroristi non è necessario applicare una testata nucleare. Allo stesso tempo, ha sottolineato che è necessario «un nuovo ad alte prestazioni» di armi in grado di sopportare i боезаряды. Estratto da una conversazione del presidente e del ministro pubblicati sul sito web del Cremlino.

In questo incontro di Venezia ha mostrato la «scatola nera» abbattuto sulla siro-turca di confine Su-24, ma anche рапортовал riuscita del missile impatto sul territorio della Siria, нанесенном dal consiglio di amministrazione della sottomarini nel Mediterraneo.

Dopo aver ascoltato, Putin ha detto: «A proposito di colpi con un sottomarino. È necessario, naturalmente, di analizzare tutto ciò che accade sul campo di battaglia, come funziona l’arma. E «Calibri», e missili kh-101 in generale si sono dimostrati molto bene. Si tratta di un nuovo e moderno e dalle prestazioni elevate, ora si è capito, armi a guida di precisione, e può essere come una normale lancia un missile, in modo speciale, lancia un missile, cioè il nucleare di riempimento».

«Naturalmente, nel trattare con i terroristi di questo non ha bisogno di nulla, spero che mai necessario — ha aggiunto il presidente. — Ma in generale si parla di un significativo movimento in avanti in termini di miglioramento di armi e di tecnologia, che entra nella sfera di un esercito e di una flotta».

Militare e delle forze cosmiche della federazione RUSSA ha iniziato l’operazione in Siria 30 settembre. In Difesa della federazione RUSSA riferiscono che gli aerei russi colpiscono gli oggetti terroristi IG. In aerea di raggruppamento registrato più di 50 aerei e elicotteri, tra cui Su-24M, Su-25 e la più recente multifunzione Su-34.

Durante l’operazione la Russia ha subito una perdita: due persone sono state uccise nel corso di un incidente con abbattuto la Turchia in aereo Su-24. Dopo di questo la Russia ha schierato in Siria lanciarazzi Con-400.




Putin spera di fare a meno del nucleare colpi dei terroristi 09.12.2015