Il più popolare direzioni di migrazione di manodopera in Russia, oltre tradizionalmente attraente metropoli, Mosca e San Pietroburgo, sono la Crimea, regione di Krasnodar, regione di Tyumen e Khanty-Mansi autonomous okrug. Su questo, come si trasmette il fatto quotidiano, in una conferenza stampa a Mosca il lunedi ha riferito il vice capo del servizio Federale per il lavoro e occupazione (Роструд) Maxim Паршин. Allo stesso tempo, in cerca di lavoro, i russi non ha fretta di trasferirsi in Estremo Oriente e in alcune regioni della Siberia, dove c’è il più grande carenza di fotogrammi, ha osservato.

Secondo il vice capo dipartimento, circa il 20% dei candidati che hanno passato i loro dati su informativo portale Роструда «Lavoro in Russia», per motivi di lavoro scelgono di trasferirsi in quattro di cui sopra la regione — nella Repubblica di Crimea, recentemente collegato a RF, il territorio di Krasnodar, regione di tiumen e ХМАО. Secondo il sito, alla fine di agosto 2015 per un totale di 28% dei candidati ha segnalato la disponibilità a trasferirsi per lavoro in un’altra regione.

Secondo le informazioni di Rosstat, attualmente 2,3 milioni di cittadini russi lascia il lavoro in altre regioni. Due terzi di loro arriva a lavorare a Mosca e San Pietroburgo.

A causa della differenza della domanda e dell’offerta di offerte di lavoro mercato del lavoro in Russia ha sperimentato gravi squilibri. Mentre, in generale, il singolo registrato disoccupati rappresentano il 1,3 offerte di lavoro, le regioni e questa percentuale varia notevolmente. Ad esempio, se la regione di Sakhalin, in uno disoccupati rappresentano il 14 posti vacanti, in Tove sono una offerte di lavoro nel calcolo su tre disoccupati, riferisce l’agenzia «Prime».

Difficile situazione economica del paese incide sul mercato del lavoro, ha sottolineato Maxim Паршин. Secondo lui, il numero dei posti a causa della riduzione dei posti di lavoro a causa della crisi ultimamente è notevolmente diminuito.

In questo momento sul portale informativo Роструда formata una base di lavoro, che comprende più di 1,3 milioni di posti di lavoro liberi in tutte le regioni del paese, ha sottolineato Паршин. Quando la produzione si dispone di più di 320 mila posti di lavoro, nella costruzione di 150 mila, nel settore sanitario — 108 mila. Oltre 177 mila datori di lavoro offrono переезжающим alloggio.

Ricordiamo che nel mese di luglio Роструд ha riferito che il numero di offerte di lavoro in Russia con la primavera è cresciuto di oltre 200 mila posti di lavoro, il 16% in più rispetto al passato.

A partire dalla fine di luglio la più grande necessità per i datori di lavoro è stato in строителях — in particolare, in каменщиках e бетонщиках. Secondo posto per importanza, occupavano i conducenti. Замыкала dei tre leader una sfera di sanità — regioni necessitava di infermieri, medici e assistenti di laboratorio. Ha riferito che, al di là di queste professioni, i datori di lavoro sono alla ricerca di quasi 20 mila овощеводов, 16,5 migliaia di cuochi e 14,7 migliaia di venditori.




Роструд: i russi vogliono lavorare in Crimea e nella Regione di krasnodar, e in Estremo Oriente non ha fretta di 01.09.2015