Ogni quinto il russo si lamenta la difficile situazione finanziaria, e il 4% malapena a sbarcare il lunario, con la maggior parte dei cittadini della federazione RUSSA non sono in attesa nel 2018 cambiamenti significativi nella sua posizione, passa RIA «novosti», il 7 dicembre, citando una ricerca di holding «Romir».

Pesante la situazione finanziaria ritengono il 21% degli intervistati. Nel 17% dei casi gli intervistati hanno detto che devono rinunciare a determinate merci e prodotti.

In generale, il problema della crescita dei prezzi, l’inflazione, la riduzione del reddito reale preoccupa il 60% dei russi. Il 46% degli intervistati ha dichiarato la difficile situazione finanziaria in famiglia, ma per l’essenziale, per loro i soldi ci sono. Qualsiasi spesa di tutti i giorni possono permettersi il 30% dei russi. Sul numero sufficiente di denaro in famiglia, che consentono di effettuare tali acquisti di grandi dimensioni, come i mobili e gli elettrodomestici, ma anche di pagare il viaggio, ha detto che il 3% degli intervistati.

«L’opzione di risposta circa la possibilità di eventuali spese fino a immobili e auto scelto solo lo 0,2% degli intervistati», si legge in социсследовании.

Per quanto riguarda il futuro finanziario, due terzi dei russi (67%) non aspetta alcun cambiamento, quando questo pessimismo più peculiari di chi già si trova in una difficile situazione finanziaria. A migliorare la situazione con i soldi in famiglia sperano 15%.

Miglioramento economico del paese in attesa a 20% degli intervistati, mentre il peggioramento della crisi ritengono inevitabile il 26%, tra cui prevalgono le fasce più povere della popolazione.

Lo studio è stato condotto sulla base di un sondaggio di due mila persone in età compresa tra i 18 e i 60 anni, residenti in tutti i distretti federali, in tutti i tipi di città e in campagna.

Si noti, simili recensioni negative russi sulla sua posizione finanziaria registrato i sociologi della scuola Superiore dell’economia nel mese di settembre. In studio ha detto che la percentuale di popolazione che caratterizza situazione finanziaria delle famiglie come cattivo o molto cattivo (scarsa autostima situazione finanziaria), pari al 23%; la quota di famiglie che hanno difficoltà con l’acquisto di vestiti o cibo (poveri per la valutazione di opportunità al consumo), il 38%».

La percentuale di famiglie che valutano il proprio reddito come «buono», per il periodo da maggio a settembre è scesa dal 17% al 15%.



Un sondaggio ha rivelato il numero dei russi, che a malapena a sbarcare il lunario 07.12.2017